Testa di vaso canopo Viale Te, 13, 46100 Mantova MN
Posted on 21/11/2018 / 598

Autore: —
Cronologia: Protostoria
Datazione: sec. VII/IV a.C. (525 a.C-404 a.C.)
Tipologia: Vaso canopo
Misure: 11 x 14 cm
Luogo di ritrovamento: —
Luogo di conservazione: Museo Civico di Palazzo Te (Mantova)

Il coperchio di canopo (contenitore destinato a proteggere le viscere del defunto) è modellato secondo le linee di un volto umano. I caratteri peculiari del pezzo, tuttavia (volto largo, taglio diritto delle sopracciglia, naso piatto e bocca sottile) rimandano alla XXVII dinastia etiopica. La foggia della parrucca e gli occhi bistrati sono rimandi alla tipologia della XVIII dinastia.

L’opera fa parte della raccolta egizia Giuseppe Acerbi (Castelgoffredo 1773-1846), costituita da reperti archeologici selezionati dall’erudito e scienziato naturalista mantovano nominato nel 1826 Console Generale d’Austria in Egitto, tra Alessandria e Assuan, nella seconda metà degli anni Venti del XIX secolo.

Entrata a far parte ufficialmente delle collezioni comunali di Mantova con il lascito di Agostino Zanelli, nipote e unico erede dell’Acerbi, nel 1876, la raccolta ha conosciuto differenti collocazioni nel corso del tempo, fino all’attuale.

Modello 3D realizzato dagli studenti di Liceo Scientifico Belfiore, Liceo Artistico Giulio Romano,  Liceo Classico Virgilio,  Istituto Superiore “E. Fermi” di Mantova, classe 3 e 4, nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro Cultura in Digitale.

 

Metodo di acquisizione: Fotogrammetria – Rilevatore: Cultura in Digitale – Copyright: Musei Civici di Mantova

Tipologie
Reperto archeologico
Vaso canopo
Cultura in Digitale
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings