Venezia – Monumento ai Tetrarchi
Posted on 18/08/2015 / 2619

Autore: sconosciuto
Cronologia: Tardoantico
Datazione: fine del III – inizio del VI sec. d.C.
Tipologia: Statuetta
Luogo di conservazione: Basilica di San Marco (Venezia)

Il gruppo in porfido dei Tetrarchi fin dal loro primo arrivo a Venezia viene collocato nell’angolo sud-est della facciata sud della basilica, a ridosso del muro del Tesoro.

Quattro figure sono vestite di corazza riccamente decorata e ricoperta da una clamide, ampio mantello affibbiato sulla spalla destra; recano dei bassi copricapi calati sulla fronte. La mano sinistra impugna la spada, la destra di due dei personaggi è posata in un formale gesto di abbraccio sulla spalla sinistra degli altri due. I volti solenni e il porfido, materiale riservato nel mondo antico agli dei, all’imperatore e alla sua famiglia, indicano nelle quattro figure dei personaggi imperiali.

La loro conservazione è buona, unica lacuna rilevante è la perdita del piede sinistro con parte della caviglia della figura all’estremità destra del gruppo, reintegrato con un restauro in porfido rosato.
Intorno ad essi sono fiorite nel tempo numerose leggende. Il primo serio tentativo di dare ai quattro personaggi una collocazione storica viene compiuto nella prima metà dell’Ottocento: vengono riconosciuti in essi i protagonisti della prima tetrarchia, costituita nel 293 da Diocleziano eMassimiano come” augusti”, Galerio e Costanzo Cloro come” cesari”.

Nel XX secolo la questione viene ancora ripresa e dibattuta: gli studiosi concordano sull’identità dei personaggi, riconoscendovi definitivamente i Tetrarchi ma rimangono incertezze se vi siano rappresentati quelli della prima tetrarchia o di quella instaurata nel 335, quando Costantino divide I’lmpero tra i suoi tre figli.

La provenienza da Costantinopoli è invece certa. Nel 1965 gli scavi condotti da archeologi tedeschi e turchi portano alla luce a Costantinopoli, nei pressi dell’antica piazza del Philadelphion, ornata di statue in porfido, proprio il piede sinistro che mancava a una delle figure del gruppo veneziano.

Stabilita la provenienza dei Tetrarchi da Costantinopoli, questa viene a sottolineare il significato di spolia trionfale del gruppo, nelle cui figure allacciate nel gesto di abbraccio fraterno i Veneziani riconoscevano un valore simbolico, a ricordo del legame di Venezia con Bisanzio, città conquistata militarmente, ma alla quale la Serenissima si sentiva unita da profondi legami culturali.

Metodo di acquisizione: Image-based – Rilevatore: M. Caine – Copyright: Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per Venezia e Laguna

Tipologie
Bassorilievo
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings