Catania – Giardini Bellini Via Etnea, 292, 95131 Catania CT
Posted on 26/03/2018 / 663
Giardini Bellini a Catania

Per i catanesi il Giardino Bellini è semplicemente ‘a Villa, luogo di svago, di relax, di passeggiate e di incontri.
Occupa, nel suo complesso, una superficie di 71.000 m² all’interno della quale si dispongono, aiuole fiorite, piazze per manifestazioni sportive e musicali, panchine per il riposo e la lettura, viali ombreggiati e fontane. Una parte dello spazio, oggi occupato dalla villa, costituiva l’antico Labirinto, pittoresco giardino che circondava un edificio realizzato, nel ‘700, da Ignazio Paternò Castello principe di Biscari. L’abitudine di costruire giardini con percorsi intricati nei quali gli ospiti si potessero facilmente smarrire, era una delle tante mode diffuse nell’Europa del Settecento quando si fondevano e convivevano la razionalità e la fantasia, il gusto per le meraviglie e il rigore scientifico. Intorno alla metà dell’Ottocento il Comune di Catania acquistò la villa della famiglia Paternò Castello per costruirvi un parco pubblico. Negli anni successivi furono acquisiti nuovi terreni per dare ancora più spazio al giardino e consentire alla popolazione catanese di recarsi in un grande luogo verde, ricchissimo di decorazioni floreali, palmizi, alberi centenari e fontane.

Nel 1932, l’antico ingresso sulla via Etnea venne reso monumentale; sempre quell’anno fu innalzato il cavalcavia sulla via Sant’Euplio e fu realizzata la grande vasca circolare nella quale vennero messi a dimora alcuni bellissimi cigni bianchi.
Nel 1933 l’artista M.M. Lazzaro collocò nel piazzale dell’ingresso principale le statue che personificano le arti.

La flora del giardino è molto varia, costituita in maggior parte da specie di provenienza subtropicale che si sono acclimatate molto bene. In quantità minore sono le specie mediterraneePinus halepensis, Pinus pinea, Cupressus sempervirens, Ulmus canescens, Quercus ilex e Viburnum tinus. Dominante è la copertura arborea e arbustiva della forma fanerofitica che (all’atto del censimento) comprendeva 107 specie, appartenenti a 85 generi e 54 famiglie. Numerosa la presenza delle palme delle specie Chamaerops humilis, Phoenix dactylifera, Phoenix canariensis, Phoenix reclinata, Livistona chinensis, Livistona australis, Washingtonia filifera, Washingtonia robusta, Erythea armata, Trachycarpus fortunei, Howea forsteriana, Howea belmoreana. Consistente è la presenza di Araucaria heterophyllaAraucaria bidwillii, Araucaria columnarisAraucaria cunnighamii e di Ficus magnolioidesFicus microcarpataFicus elastica; numerosi sono gli esemplari di Sophora japonica e i filari, lungo i viali, di Platanus hybrida e Schinus molle che costituiscono il decoro arboreo degli stessi. Molte delle siepi sono realizzate con Lingustrum vulgare, Pittosporum tobira, Viburnum tinus e Cestrum parguii; le bordure decorative, i disegni e le rappresentazioni con Portulacaria afra, Buxus semprevirens, Leonotis leonurus, Bougainvillaea glabra. Presenti anche esemplari di Ailanthus altissima, Rhamnus alaternus, Pistacia lentiscus e Ulmus canescensSpecie erbacee a fioritura vistosa Anthirrhinum majus, Matthiola incana, Salvia splendens, Viola wittrockiana, Tulipa riempiono le aiuole o decorano le strutture in maniera discontinua o casuale. Residui della vegetazione iniziale del giardino sono due esemplari di Araucaria columnaris all’ingresso principale, numerosi esemplari di Washingtonia filifera , le Phoenix dactylifera alla base della collina nord, gli Schinus molle  del Viale degli uomini illustri e i Platanus hybrida ai lati dei viali lato piazza Roma.

Il viale degli “Uomini illustri”, posto ad ovest del giardino, fu inaugurato nel 1880 con i busti dei personaggi più famosi della storia italiana e catanese posti su colonne; già nel 1875 all’inizio del viale era stata posta la statua in bronzo di Giuseppe Mazzini. I lavori si conclusero nel 1883. Nel corso degli ultimi decenni, a causa dell’incuria e della scarsa vigilanza, alcuni busti sono stati oggetto di vandalismi ed asportazioni furtive.

Tipologie
Struttura
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings