Altare dipinto Corso Magenta, 15, 20123 Milano, Italia
Posted on 23/06/2017 / 62

Autore: Sconosciuto
Cronologia: Romano imperiale
Datazione: Metà del I- inizi del II secolo d.C.
Tipologia: Scultura a tutto tondo
Luogo di ritrovamento: via Circo (Milano)
Luogo di conservazione: Civico Museo Archeologico di Milano

Rinvenuto nel 1825 a Milano, presso via Circo, l’altare era verosimilmente adibito ad uso privato, come suggeriscono i soggetti raffigurati che sono tipici dei larari (tempietti collocati nelle abitazioni private) e vanno interpretate come messaggio di buon augurio, secondo un linguaggio simbolico molto diffuso in età augustea.

L’altare raffigura nel lato A la dea Tellus (Terra) o Cerere, con spighe di grano, simbolo di fertilità e abbondanza; sotto, in marmo nero, è collocata una testa di Dionisio/Bacco.
Nel lato B è raffigurata la Fortuna- Abundantia (Abbondanza), con cornucopia e timone appoggiato su una ruota, simboli dei rivolgimenti della sorte
Il lato C riproduce l’immagine di Ercole stante appoggiato alla clava, con la leontè e una coppa in mano
Infine il lato D presenta una Vittoria alata, nuda, con un ramo di palma nella mano sinistra e una corona vegetale nella destra, nel gesto tipico dell’incoronazione del vincitore.
La buona qualità della pittura e dei soggetti colti rispecchia la raffinatezza e la cultura del committente del monumento, forse il proprietario di una delle domus che, tra il I e il III secolo d.C., caratterizzano il quartiere occidentale di Mediolanum.
L’altare, parte dell’arredo di una domus o di un collegium (sede di una corporazione di artigiani o commercianti), è una delle rarissime testimonianze di pittura romana a Milano, consistente per lo più in piccoli frammenti parietali di dimore private.

Metodo di acquisizione: Image-based – Rilevatore: Alessandro Porzio – Copyright: Civico Museo Archeologico (Milano)

Tipologie
Alessandro Porzio
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings