Rimini – Museo della Città Via Luigi Tonini, 1, 47921 Rimini RN, Italia
Posted on 14/05/2016 / 1559

Dentro le mura di Rimini batte un cuore antico. A raccontare la storia della città oltre ai suoi monumenti, è il Museo ospitato nel settecentesco collegio dei Gesuiti. Erede di un patrimonio formatosi a partire dall’Ottocento, il Museo della Città nasce soltanto nel 1981 grazie ad un progetto che sta via via attuandosi per riunire testimonianze dalla preistoria all’età contemporanea.

Il giardino accoglie il Lapidario romano con iscrizioni dal I sec. a.C. al IV sec. d.C. che offrono informazioni sulla vita, le relazioni parentali, la società e la religione.

La Sezione archeologica ha visto aprirsi nel 2003 un primo segmento con protagonisti i secoli centrali dell’impero; il percorso – ampliato, nel 2007, a comprendere il complesso archeologico della Domus “del chirurgo” – dal giugno 2010 ospita il patrimonio archeologico testimone del cammino dell’uomo nel territorio dalla preistoria al tardoantico.

L’edificio che oggi ospita il Museo, attiguo alla chiesa costruita dai Gesuiti tra il 1719 e il 1740 in onore di San Francesco Saverio, è sorto tra il 1746 e il 1755 su progetto dell’architetto Alfonso Torregiani (1682-1764) come “Collegio” dei Gesuiti. La forma planimetrica del complesso segue uno schema costruttivo tipico dell’architettura gesuitica: un corpo a forma di U addossato al fianco della chiesa, con un corridoio che gira sui tre lati interni, permettendo l’accesso a tutti i vani.

Nel 1773, con la soppressione dei Gesuiti, il “Collegio” passò al Seminario vescovile che nel 1796 lo vendette ai Domenicani: anche questo Ordine venne revocato pochi mesi dopo.

Dal 1797 al 1977 fu utilizzato come Ospedale, prima militare e poi civile, subendo molte trasformazioni funzionali. I bombardamenti dell’ultima guerra hanno gravemente danneggiato l’intera struttura. Il restauro, condotto dall’architetto Pier Luigi Foschi, ha riproposto la suggestione degli antichi spazi, oggi adibiti a sale espositive del Museo della Città.

Tipologie
Reperto archeologico
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings