3D Virtual Museum @

  • Home
  • 3D Virtual Museum @
3D Virtual Musem @ Museo della Città di Rimini

3D Virtual Museum @ Rimini è stato organizzato in collaborazione con 3D ArcheoLab, MakeRn e Makars all’interno del Museo della Città di Rimini, con l’obiettivo di sensibilizzare istituzioni e visitatori sulle potenzialità delle tecnologie 3D per migliorare la fruizione del nostro patrimonio culturale.

3D Virtual Museum a Rimini

L’evento 3D Virtual Museum @ Rimini si è svolto sabato 14 maggio 2016 dalle 9,30 alle 18,  all’interno del Museo della Città,  situato nell’ex-convento dei Padri Gesuiti ed ex-Ospedale Civile. Il museo è diviso in diverse sezioni, tra le quali degne di nota sono la sezione archeologica e la sezione medievale. Un ampio spazio è dedicato alla pittura del Trecento ed ospita, oltre a numerose opere della Scuola riminese, anche opere di Giovanni Bellini, Domenico Ghirlandaio, Guercino e Guido Cagnacci. La sezione archeologica espone i reperti della cosiddetta “domus del chirurgo“, un’abitazione romana della seconda metà del II sec. d.C., scoperta nel 1989 in piazza Ferrari a pochi metri dal museo. Di eccezionale importanza per numero e varietà sono in particolare gli strumenti chirurgici, che rappresentano uno dei più importanti corredi di attrezzi medici mai rinvenuti.

L’obiettivo di questo evento era di sensibilizzare istituzioni e visitatori sulle potenzialità delle tecnologie 3D per migliorare la fruizione dei nostri Musei. Durante l’evento sono stati realizzati modelli 3D di una selezione di reperti archeologici, che, al termine della giornata, sono stati pubblicati su 3D Virtual Museum in una sezione dedicata al Museo della Città.  Per realizzare i rilievi 3D sono stati utilizzati software di fotogrammetria automatica, in grado di ottenere modelli 3D semplicemente utilizzando fotografie digitali. In questo modo chiunque dotato di una macchina fotografica ha potuto realizzare rilievi e contribuire a raggiungere l’obiettivo finale.

Tutti i modelli 3D sono ora fruibili attraverso internet da chiunque e ovunque:
www.3d-virtualmuseum.it/opere/emilia-romagna-rimini-museo-della-citta.

15/05/2016 / by / in ,
3D Virtual Museum @ Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria (PG)

3D Virtual Museum @ Perugia è stato il primo evento organizzato da 3D Virtual Museum all’interno di un Museo. Si è svolto martedì 5 agosto all’interno del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria e hanno partecipato 15 persone. Dalle 9 del mattino alle 20 di sera abbiamo fotografato, rilevato ed elaborato modelli 3D di alcuni dei reperti esposti nelle sale del Museo.

I risultati della giornata sono ora visibili nella sezione di 3D Virtual Museum dedicata al Museo: www.3d-virtualmuseum.it/opere/umbria-perugia-museo-archeologico-nazionale.

Ecco i modelli 3D che abbiamo elaborato.

06/08/2015 / by / in ,
3D Virtual Museum @ Museo Carlo Zauli di Faenza

3D Virtual Museum @ Faenza è un evento organizzato da 3D Virtual Museum, FabLab Faenza3D ArcheoLab all’interno del Museo Carlo Zauli, che ha riunito per una giornata intera tutti coloro – archeologici, storici dell’arte, architetti, modellatori 3D, grafici… – che avevano voglia di contribuire a valorizzare al meglio le collezioni del Museo, attraverso la co-creazione di un museo virtuale online con alcune delle opere attualmente esposte.Fotogrammetria al Museo Zauli di Faenza

3D Virtual Museum @ Faenza ha voluto essere un esempio di valorizzazione dal basso del patrimonio culturale a cui tutta la comunità poteva liberamente partecipare. Il progetto 3D Virtual Museum nasce infatti da una rete di persone accomunate dal desiderio di contribuire alla tutela dei nostri Beni Culturali e disposte a mettere le proprie competenze al servizio della comunità per trovare soluzioni originali, innovative e divertenti. Non è quindi una rete istituzionale, ma è un semplice gruppo di persone che vogliono fare qualcosa di concreto per il nostro patrimonio.

L’obiettivo principale dell’evento era di migliorare la conoscenza del Museo invogliando le persone a visitarlo e portando il Museo nelle loro case: le moderne tecnologie offrono strumenti meravigliosi per conoscere e per far conoscere il nostro patrimonio e in particolare per creare nuove forme di accessibilità e di fruizione sfruttando la rete internet.

Durante la mattina sono stati realizzati i rilievi di alcune delle opere esposte nelle sale del Museo. Per realizzare i rilievi 3D sonos tati utilizzati software di fotogrammetria digitale automatica, in grado di ottenere modelli 3D semplicemente utilizzando fotografie digitali. In questo modo chiunque dotato di una macchina fotografica ha potuto contribuire a raggiungere l’obiettivo finale. Nel pomeriggio sono state elaborate le fotografie per ottenere i modelli 3D veri e propri, che sono stati infine caricati in una pagina dedicata di 3D Virtual Museum: http://www.3d-virtualmuseum.it/opere/emilia-romagna-faenza-museo-zauli.

Qui è possibile vedere il servizio che Faenza WebTV ha dedicato all’evento: http://www.faenzawebtv.it/w/invasioni-digitali-le-opere-del-museo-zauli-scaricabili-da-internet-e-stampabili-in-3d/.

15/04/2015 / by / in ,